I vincitori della 4^ edizione

09 maggio 2016

Annunciati i vincitori della quarta edizione per le sezioni di pittura, scultura, grafica.

La giuria, presieduta da Giovanni Faccenda, ha decretato i seguenti premi:

Per la scultura: primo premio all’opera Ninfa, Opus 155 (bronzo patinato) di Valerio De Marchi (Pieve di Soligo, TV) per l’eleganza plastica e l’armonia espresse; secondo premio all’opera Co-stretto (tecnica mista, sasso del Piave e metallo arrugginito, 2015) di Renzo Visentin (Treviso); terzo premio (non assegnato).

Per la pittura: primo premio all’opera Madonna con bambino (acrilico su cartoncino, 2015) di Roberto Miniati (Roma) per l’audace incursione nel sacro e per aver scelto un linguaggio antitetico rispetto al suo convenzionale; secondo premio all’opera Grande interno (tecnica mista, 2015) di Gianpietro Cavedon (Marano Vicentino, VI); terzo premio all’opera Le jardin des caresses (tecnica mista su tela, pelle e inchiostro di calamaro, metacrilato, lapis bianco, 2014) di Gianni Lorenzo Depaoli (Ivrea, TO).

Per la grafica: primo premio all’opera Tracce composte (maniera nera su ferro, 2010) di Ivo Mosele (Carrè, VI) per la raffinata ed elaborata esecuzione tecnica che accompagna un impianto iconografico estremamente complesso; secondo premio all’opera Streaming (inchiostro su carta speziale, 2016) di Ursula Muller Teeuwisse (Berlino, Germania); terzo premio all’opera Senza titolo (inchiostro su cartoncino, 2013) di Claudio Botta (Lentate sul Seveso, MI).

Diploma d’Onore

Quant’è bella giovinezza di Emanuela De Franceschi
Maddalena di Antonio De Chiara
Intersezione II di Marcelo Lucato

ValerioDeMarchi_NinfaRenzo Visentin, Co-strettoRoberto Miniati, Madonna con bambinoGiampietro Cavedon, Grande internoGianni Lorenzo Depaoli, Le jardin des caressesIvo Mosele, Tracce composteUrsula Müller-Teeuwisse, StreamingClaudio Botta, Senza titolo